Gastroenterite cane: sintomi, durata – GUIDA (2020)

La gastroenterite nel cane è un’infiammazione o irritazione dello stomaco e dell’intestino. Ci sono diverse possibili cause di disturbi gastrointestinali nei cani, come virus, cancro, o semplicemente l’ingestione di qualcosa che non va bene per il loro apparato digerente.

I sintomi principali della gastroenterite nel cane includono vomito e diarrea, anche se possono verificarsi anche una serie di altri sintomi legati alla digestione.

Poiché le cause della gastroenterite nel cane sono differenti, il trattamento può variare notevolmente. A volte è possibile risolverla con una modifica dell’alimentazione; in altri casi il trattamento può essere invasivo, come un intervento chirurgico.

Se noti alcuni sintomi di gastroenterite nel vostro cane, dovresti consultare immediatamente il tuo veterinario in modo che possa formulare una diagnosi corretta e raccomandare il trattamento.

Ecco cosa dovresti sapere sui sintomi, le cause e i trattamenti per la gastroenterite nei cani.

Gastroenterite nel cane: sintomi

I sintomi della gastroenterite nei cani includono tipicamente vomito e diarrea, e un esame delle feci o del vomito può a volte indicare la causa del problema.

Se ci sono oggetti estranei come ossa, erba o pezzi di oggetti non alimentari, allora il vostro cane potrebbe aver ingoiato qualcosa di sgradevole. Se il vomito è scuro, allora può indicare un’emorragia interna.

Le feci scure e catramate possono anche indicare un’emorragia gastrointestinale. La diarrea acquosa spesso indica un problema al colon, mentre il sangue nelle feci può indicare un problema nella zona colorettale.

Il veterinario potrà contare su campioni e test per determinare la causa esatta.

Ecco alcuni altri sintomi che accompagnano la gastroenterite:

  • Disidratazione (da perdita di liquidi dovuta a diarrea e vomito)
  • Nausea
  • Bile schiumosa nel vomito
  • Conati di vomito, soprattutto dopo aver mangiato o bevuto
  • Debolezza addominale
  • Febbre o alterazione
  • Inapettenza
  • Letargia
  • Perdita di appetito
  • Perdita di peso (se la condizione persiste)

Cause di gastroenterite nei cani

Ci sono diverse possibili cause di gastroenterite nel cane. Si va dalla semplice intossicazione alimentare alle malattie gravi. Dovreste sempre consultare il vostro veterinario quando il vostro cane mostra segni di gastroenterite in modo che possa determinare la causa.

Siate pronti a fornire informazioni sul regime alimentare del vostro cane, su eventuali condizioni mediche, sintomi, informazioni sul suo vomito e sulle feci e su qualsiasi altra cosa il veterinario possa chiedere in relazione alla salute del vostro cane. Questo lo aiuterà a trovare la condizione di base responsabile della gastroenterite del tuo cane.

Qui ci sono diverse possibili cause di gastroenterite nei cani:

  • Intossicazione alimentare: alcuni cani manifestano la gastroenterite dopo aver mangiato prodotti non alimentari. Altri contraggono la malattia quando consumano cibi che il loro corpo non riesce a elaborare.
  • Esposizione a sostanze tossiche o velenose
  • Reazioni allergiche: Allergie inalatorie o legate al cibo. Gli allergeni ambientali includono proteine della carne, additivi alimentari, coloranti artificiali, conservanti e cereali.
  • Cancro o tumori
  • Infezione batterica, virale o parassitaria del tratto gastrointestinale (inclusa l’influenza gastrica)
  • Infezioni in altre aree del corpo (polmonite, infezione delle vie urinarie, meningite, ecc.): la malattia infiammatoria intestinale, ad esempio, può scatenare episodi di gastroenterite.
  • Disturbi emorragici (Coagulopatia): Le malattie includono trombocitopenia, tossicosi rodenticida, trombocitopatia e altre malattie.
  • Malattie secondarie: Questi problemi includono insufficienza renale, malattie epatiche, malattie tiroidee, pancreatite.
  • Anomalie del tratto gastrointestinale: ulcere, neoplasie e perforazioni possono causare la malattia nei cani.

Tipi di gastroenterite nei cani

La gastroenterite può presentarsi nel cane come diarrea (dalle feci leggermente morbide alle feci acquose) o diarrea con vomito. Spesso può manifestarsi con vomito da solo e i veterinari possono riferirsi a questo problema con il nome di “gastrite”.

La gastrite è ulteriormente suddivisa in due tipi: acuta e cronica. La gastroenterite acuta si manifesta all’improvviso, mentre la gastroenterite cronica si verifica nel corso di settimane, mesi o addirittura anni. La gastroenterite acuta di solito scompare da sola; in altri casi, peggiora progressivamente fino al trattamento veterinario.

Gastroenterite emorragica nel cane: cosa devi sapere

Una nota a parte merita questa delicata e pericolosa condizione.

La gastroenterite emorragica nel cane è un disturbo gastrointestinale acuto che colpisce senza preavviso. Questa grave condizione può progredire rapidamente nei cani di piccola tagli con vomito, diarrea emorragica (sanguinolenta) e altri sintomi. La malattia può potenzialmente uccidere se non trattata.

Come si differenzia la gastroenterite emorragica dalla comune gastroenterite?

La gastroenterite emorragica si differenzia dalla comune gastroenterite: quella emorragica è una condizione idiopatica. Con questo termine si intende che i veterinari non sono sicuri dei meccanismi specifici che scatenano questa condizione nei cani. La diagnosi di gastroenterite emorragica nel cane viene fatta eliminando le cause alla base del problema relativo alla presenza di sangue nelle feci del cane.

A differenza della gastroenterite comune, la gastroenterite nel cane presenta i seguenti sintomi:

  • manifestazione acuta: la condizione inizia in poche ore, poi peggiora.
  • presenza di un elevato volume di globuli rossi nel sangue del cane: i normali livelli di ematocrito canino variano tra il 37% e il 55%. Nei cani con gastroenterite emorragica, i livelli aumentano più del 60 per cento.
  • il cane in genere presenta diarrea con sangue e vomito.

[CORRELATO]: Sangue nelle feci del cane, cura e quando preoccuparsi.


La terapia per la gastroenterite nei cani

La terapia per la gastroenterite nei cani varia notevolmente a seconda della causa di fondo dell’infiammazione o dell’irritazione dello stomaco e dell’intestino. In caso di intossicazione alimentare, il veterinario può decidere di non somministrare cibo al tuo cane per 24-48 ore.

È importante mantenere il cane idratato dopo la perdita di liquidi dovuta a diarrea e vomito. A seconda della gravità della disidratazione del tuo amico peloso, un veterinario può raccomandare l’uso di liquidi per via endovenosa per reintegrare gli elettroliti e l’idratazione.

[POTREBBE INTERESSARRTI]: insufficienza renale nel cane, sintomi, fase terminale e aspettativa di vita.

gastroenterite cane

Per le infezioni il veterinario può prescrivere una terapia a base di farmaci e consigliare di monitorare attentamente la situazione anche a casa, assicurandosi che il cane riceva solo piccole quantità di cibo non troppo elaborato e acqua in abbondanza.

Alcune condizioni, come il morbo di Addison o i disturbi tiroidei richiedono un trattamento e un monitoraggio a lungo termine. Il cancro può richiedere invece una chemioterapia o un intervento chirurgico. Dopo aver formulato una diagnosi corretta, il veterinario può quindi consigliare un corretto decorso del trattamento.


Gastroenterite del cane e alimentazione

Il ruolo dell’alimentazione nella gastroenterite canina non può essere sottovalutato, soprattutto se si considera che le scelte alimentari inappropriate sono al centro di molti ptoblemi come questo. Si consiglia di somministrare al cane pasti regolari composti da alimenti noti per non sollecitare troppo il suo stomaco. Cerca di non cambiare il suo cibo troppo velocemente o di aggiungere nuovi ingredienti in grandi quantità.

I veterinari consigliano di solito cibi poveri di grassi e ricchi di fibre digeribili per trattare (e prevenire) la maggior parte dei casi di gastroenterite. Se il tuo cane ha una sensibilità alimentare o un’allergia, il veterinario può prescrivere delle proteine idrolizzate o una nuova dieta proteica.

La gastroenterite è un problema per tutti, non ultimo per il tuo cucciolo. Fortunatamente, le cure veterinarie hanno un alto tasso di successo nel trattamento di questa patologia.


Gatroenterite cane: cure naturali per cani con stomaco debole

  • Il tuo veterinario determinerà prima se si è possibile cercare di lenire il mal di stomaco del cane a casa. NON dovresti tentare un trattamento a casa se il tuo cane si comporta in modo letargico, vomita continuamente, ha diarrea con feci sanguinanti o se si disidrata rapidamente.
  • Controlla i livelli di idratazione del tuo cane, esaminando l’elasticità della pelle o controllando il colore delle gengive. Rivolgiti immediatamente al veterinario se il tuo cane è disidratato. Di seguito troverai le indicazioni su come controllare i livelli di idratazione del tuo cane.
  • Fai digiunare il tuo cane per 12-24 ore, a seconda della sua taglia e della sua età. Consulta immediatamente il veterinario se il tuo cane continua a vomitare anche dopo che gli hai tolto il cibo.
  • Limita la quantità d’acqua che beve per evitare che si disidrati. Anche se può sembrare controproducente, lasciare che il tuo cane beva troppa acqua può nuocere ulteriormente al suo stomaco.
gastroenterite cane
  • Adotta una dieta blanda a base di riso e carne magra. I cibi bonus potrebbero includere un cucchiaio o due di yogurt o probiotici.

[CORRELATO]: Cibi per cani sicuri e da evitare. La lista finale.

gastroenterite cane alimentazione

[CORRELATO]: Cibo per cani fatti in casa, le migliori ricette salutari, povere di grassi e ricche di proteine.

  • Controlla attentamente le feci del tuo cane. Dovrebbero essere ben formate e non essere accompagnate da episodi di vomito. Porta il tuo cane dal veterinario se si comporta in modo letargico, o non come il suo solito.
  • Se questo non funziona, vai dal veterinario. È possibile che ci sia una condizione di fondo più grave.
  • Reintroduci gradualmente i cibi normali del tuo cane e non tornare mai troppo rapidamente alla sua vecchia dieta. Questo può causare nuovi disturbi di stomaco.

Il tuo cane ha mai sofferto di gastroenterite? Qual è stata la causa? Come l’hai curata? Fatecelo sapere nei commenti qui sotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *